Ricetta da cucinare in lavastoviglie

Cucinare in lavastoviglie: può parere un’idea balzana, eppure è quanto di più ecologico vi sia per preparare dei cibi cotti al vapore senza alcun dispendio supplementare di energia. Mentre il prezioso elettrodomestico svolge il suo lavoro, si approfitta del fatto che il lavaggio produce vapore e lo si utilizza per la cottura di piatti gustosi, che mantengono intatte tutte le loro caratteristiche organolettiche.

Naturalmente è necessario che la cottura dei cibi sia piuttosto veloce, altrimenti si finirebbe per vedere completamente annullata la funzione ecologica e che non occorrano temperature eccessivamente elevate. Per tali motivi gli alimenti più adatti alla realizzazione di una ricetta in lavastoviglie sono verdure, frutta e pesce.

Cosa serve per una ricetta in lavastoviglie

Prima di giungere all’esposizione della ricetta in lavastoviglie, è però basilare procurarsi i contenitori adatti, contenitori che possono essere dei vasetti a chiusura ermetica, oppure degli appositi recipienti o sacchetti per il sottovuoto che impediscano che i cibi in cottura vengano in contatto con il detersivo. Dopo essersi procurati i contenitori adatti, si può procedere alla realizzazione della ricetta, ricetta che in questo caso riguarda un saporito antipasto a base di pesce: la terrina di alici.

La ricetta in lavastoviglie: la terrina di alici

[infobox color=”light”]Per quattro persone sono necessari:
– 500 grammi di alici fresche
– un mazzetto di prezzemolo
– uno spicchio d’aglio
– due cucchiai di olio di oliva
– sale e pepe qb
– fette di pane casereccio abbrustolito

Dapprima occorre eviscerare le alici e disliscarle per ottenere dei filetti che devono essere lavati accuratamente con l’acqua corrente. Dopo averli posti in un colino perché perdano l’acqua in eccesso, si può procedere a mondare e lavare il prezzemolo, che deve essere asciugato e quindi va tritato finemente insieme a uno spicchio d’aglio spellato.

A questo punto non resta che porre gli ingredienti in vasetti di dimensioni contenute: l’ideale sono quelli da 250 grammi. Si deve disporre uno strato di alici, uno di trito e continuare finché non si raggiunge il riempimento. Basta poi ricoprire il tutto con il trito, versare un filo di olio e aggiungere un pizzico di sale e pepe.
La cottura va eseguita durante il lavaggio normale e, al temine, non resta che predisporre su di un piatto di portata alcune fette di pane abbrustolito, sul quale adagiare le alici con il loro sughetto di cottura.

Leggi anche: Food Art, idee per decorare con il cibo