Salsiccia secca, i migliori consigli per usarla in cucina

In Italia, si sa, mangiare bene è una regola d’oro. I prodotti che vengono proposti, specialmente quelli tipici, sono apprezzati tra gli autoctoni ma anche all’estero. Se c’è un punto fermo nella nostra tradizione culinaria, quello è senza dubbio la salsiccia, che può essere fresca o secca. Viene declinata in differenti varianti a seconda del territorio in cui si produce. Ma come può essere utilizzata in cucina? Scopriamolo insieme.

Salsiccia secca, materia prima e preparazione

La salsiccia rientra di diritto tra gli insaccati di carne. Nella maggior parte dei casi la materia prima utilizzata è il maiale. Viene realizzata inserendo nel budello dell’animale alcune sue parti. Nel caso del suino si prediligono pancetta o spalla. A seconda della lavorazione, la salsiccia può essere venduta sul mercato come secca o fresca. Per ottenere una salsiccia secca, quindi stagionata, si partirà da una salsiccia appena fatta alla quale verrà aggiunta una maggiore quantità di sale. Seguirà un periodo di riposo, o meglio di stagionatura, in luoghi deputati al compimento di questa operazione. La salsiccia diventa in questo modo un salame, che potrà essere consumato sia all’interno di altre pietanze che ‘in solitaria’ e a crudo. Vediamo alcune interessanti varianti del suo impiego in cucina.

Salsiccia secca: come utilizzarla a crudo

Questo tipo di insaccato molto spesso viene consumato a crudo, complice il suo sapore robusto. Tanti amatori scelgono, dopo averla spellata, di accompagnare il suo assaggio a un buon bicchiere di vino: è l’Abc per dare piacere al palato. Ma questo prodotto tipico del Belpaese può essere gustato anche in abbinamento con un tagliere di formaggi delicati e assieme ad altri salumi. Come detto, un’altra alternativa per la degustazione della salsiccia secca a crudo è utilizzarla per preparare gustosi panini: le note forti dell’insaccato contrasteranno con quelle soft tipiche del pane. Questo genere di ‘pairing’ viene apprezzato da grandi e piccini di ogni parte d’Italia.

Salsiccia secca: idee per cucinarla

La salsiccia secca, secondo la tradizione, va consumata a crudo ma ci sono modi interessanti per poterla cucinare e inserire nei nostri piatti. Vediamo qualche esempio.

Le crocchette di patate molto spesso vengono arricchite con prosciutto, ma è possibile dare un tocco più deciso al piatto aggiungendo invece salsiccia secca a pezzetti. Seguendo il procedimento classico delle crocchette possiamo unire all’impasto la salsiccia, poi impanare e quindi friggere in olio bollente: è un perfetto finger food da servire agli aperitivi. Se, invece, abbiamo voglia di una torta salata sui generis possiamo utilizzare salsiccia secca e fiori di zucca come ingredienti principali, che daranno maggior carattere al piatto. E se volessimo preparare un contorno con la salsiccia?

Ancora una volta le patate sono l’ingrediente adatto allo scopo. L’ideale è cucinarle al sugo e aggiungere – qualche minuto prima della cottura completa – i tocchetti del nostro salume. Il risultato sarà sempre un piatto ricco di gusto, adatto a qualsiasi contesto. Come abbiamo visto la salsiccia secca è estremamente versatile, un ingrediente molto facile da inserire e, soprattutto, da gustare.